Diventa il prossimo Campione Italiano Cosplay!

La Cosplay Italian Cup, organizzata da Epicos, in collaborazione con Movieland, elegge il nuovo Campione Italiano di Cosplay tra i vincitori di tutti gli Epic Cosplay Contes presenti nelle Fiere italiane. Tutti i finalisti parteciperanno alla finalissima di Settembre sul palco di Movieland.

Il Campione Italiano sarà premiato con un contratto di collaborazione dal valore di 1000€ come Ospite e Giurato Cosplay in alcune delle principali fiere in cui è presente EPICOS.

Partecipa alla Sfida!

Le Selezioni

Ecco le manifestazioni all’interno delle quali si avrà la possibilità di essere selezionato per la finalissima sul palco di Movieland!
  • Nerd Show Bologna
    Bologna – 12 Febbraio 2023
  • Gardacon
    Montichiari – 19 Marzo 2023
  • Carrara Gamics
    Carrara – 7 Maggio 2023
  • Trapani Comix
    Trapani – 21 Maggio 2023
  • Mantova Wonderfest
    Mantova – 28 Maggio 2023
  • Etna Comics
    Catania – 4 Giugno 2023
  • Belgioioso Comics & Games
    Belgioioso – Luglio 2023
  • Riminicomix
    Rimini – Luglio 2023
  • San Marino Comics
    San Marino – 27 Agosto 2023

C.I.C. 2023

I Finalisti

Regolamento

ll presente regolamento sarà applicato per tutte le gare e in tutti i festival sopra elencati, relativamente alla gara COSPLAY ITALIAN CUP. Tutti i vincitori di ogni singola gara confluiranno in una finalissima nella quale sarà decretato il Campione Italiano Cosplay.

Informazioni

La finale della COSPLAY ITALIAN CUP si svolgerà secondo il seguente regolamento:

Requisiti per le iscrizioni

  • Potranno partecipare alla selezione per la COSPLAY ITALIAN CUP solo cosplayers maggiorenni correttamente pre-iscritti o iscritti.
  • Saranno ammessi alla gara solo coloro che avranno raggiunto la maggiore età prima della pre-iscrizione/iscrizione alla sfilata del CIC.
  • Potranno partecipare alla Finalissima della COSPLAY ITALIAN CUP solo i cosplayers singoli.
  • I costumi dovranno essere fatti a mano dai partecipanti e non comprati o su commissione, ne realizzati in team. E’ obbligatorio per partecipare alla selezione fornire un “Work in Progress” dettagliato al momento dell’iscrizione. Nel caso fossero trovate prove inconfutabili che il costume corrisponda a tali caratteristiche il partecipante verrà squalificato solo dalla selezione CIC e non dalla normale gara.
  • Sono accettati componenti e accessori minori comprati o su commissione, ma dovranno essere dichiarati preventivamente e verranno tenuti di conto nella valutazione d’insieme del costume.

Tema dei Costumi

I costumi indossati dai partecipanti alla gara dovranno essere attinenti al mondo dell’animazione, del fumetto, del cinema, dei telefilm, della musica, dei videogiochi, dei giochi di ruolo e dei libri.

Sono ammessi costumi Original.

Limitazioni e obblighi

  • Ogni partecipante potrà pre-iscriversi/iscriversi e sfilare una sola volta.
  • Tutti i finalisti e le riserve potranno gareggiare con lo stesso costume con il quale hanno vinto la selezione oppure realizzarne uno nuovo, rispettando comunque tutte le regole del presente regolamento.
  • I partecipanti prendono atto, congiuntamente alla conferma delle iscrizioni, che saranno ritenuti, qualora colti in flagranza, responsabili di eventuali danni apportati al palco e alle attrezzature presenti.

Limitazioni e obblighi

  • Ogni partecipante potrà pre-iscriversi/iscriversi e sfilare una sola volta.
  • Tutti i finalisti e le riserve potranno gareggiare con lo stesso costume con il quale hanno vinto la selezione oppure realizzarne uno nuovo, rispettando comunque tutte le regole del presente regolamento.
  • I partecipanti prendono atto, congiuntamente alla conferma delle iscrizioni, che saranno ritenuti, qualora colti in flagranza, responsabili di eventuali danni apportati al palco e alle attrezzature presenti.

Ordine della sfilata

  • Ogni sfilata delle manifestazioni che avranno aderito alla COSPLAY ITALIAN CUP sarà scandita da una sequenza di tempo diversa in base ai regolamenti interni.

    La Finalissima del CIC sarà invece scandita da una sequenza ben precisa: i cosplayers sfileranno secondo l’ordine in cui sono stati selezionati nelle rispettive manifestazioni.

    Non sarà possibile modificare l’ordine di sfilata, tranne in casi urgenti e comunque a insindacabile giudizio dell’organizzazione, pertanto si fa obbligo ai finalisti di presentarsi nell’area di raduno dei cosplayers entro e non oltre un minuto dalla loro chiamata sul palco, pena l’esclusione dalla competizione.

Tempi di esibizione

Ogni partecipante avrà un determinato tempo a disposizione durante il quale potrà esibirsi, tale tempo è comprensivo di ingresso e uscita dal palco. Questo tipo di procedura potrà variare per ogni singolo festival, ma i tempi limite a disposizione per ogni selezionato durante la Finalissima sono i seguenti:

  • 30 secondi per il montaggio di eventuali scenografie
  • 2 minuti per la messa in atto dell’esibizione

Se l’esibizione si protrarrà oltre il termine stabilito, con evidente dolo da parte del partecipante, l’esibizione sarà fatta terminare bruscamente in modo da proseguire con la gara. Qualora i responsabili preposti al controllo del corretto svolgimento della gara lo ritengano opportuno, tale inosservanza sarà sanzionata con l’esclusione dalla competizione.

Base musicali e immagine di riferimento

  • L’immagine di riferimento dovrà essere caricata/inviata esclusivamente in formato JPG/PDF (dimensione Max 1Gb) o consegnata a mano al momento dell’iscrizione in fiera.

    La base musicale dovrà essere caricata/inviata esclusivamente in formato MP3 (dimensione Max 10Mb) o consegnata a mano tramite penna USB al momento dell’iscrizione in fiera.

Chiamata e discesa dal palco

  • Per quanto riguarda la Finalissima, i partecipanti saranno radunati in un’area predisposta nei pressi dell’ingresso laterale del backstage e poi convogliati in direzione dell’ingresso al palco dagli addetti preposti, così da creare un flusso continuo di esibizioni sul palco; i partecipanti saranno chiamati ad esibirsi dai presentatori e solo allora potranno accedere al fronte palco. Al termine della chiamata, ai partecipanti verrà concesso qualche attimo a discrezione dei presentatori, dopodiché inizierà il count-down. Allo scadere del tempo, o al termine dell’esibizione, i partecipanti dovranno soffermarsi brevemente di fronte alla giuria per poi scendere dal palco. Si fa obbligo di ritirare oggetti e/o accessori dopo la fine dell’esibizione ma comunque sempre prima di abbandonare il palco.

Regole di comportamento sul palco

Per la Finalissima e in tutte le manifestazioni coinvolte si fa obbligo ai partecipanti di evitare i seguenti atteggiamenti durante la scena, e comunque sempre durante la permanenza sul palco, pena la squalifica immediata:

  • Turpiloquio e volgarità
  • Bestemmie e/o comportamenti offensivi verso le religioni e/o incitanti odio e razzismo
  • Atti osceni veri o simulati
  • Atti comunemente sanzionati nella categoria di atti osceni in luogo pubblico dal codice civile

Si ricorda altresì che gli organi preposti hanno l’autorità per sanzionare ulteriori comportamenti offensivi e/o indecorosi non espressamente citati nelle categorie sopra citate.

Regole di sicurezza sul palco per effetti scenici

Per la Finalissima e in tutte le manifestazioni coinvolte si precisa che la mancata osservazione dei seguenti punti comporterà la squalifica immediata da parte dei responsabili preposti nonché, in casi estremi, l’interruzione immediata della scenetta.

Sono assolutamente vietati:

  • fiamme libere
  • animali vivi o morti (impagliati e ossa)
  • sostanze infiammabili
  • getti d’acqua e liquidi
  • fumogeni
  • esplosivi o petardi
  • lancio di oggetti pesanti o contundenti
  • schiume o sostanze schiumogene

Sono permessi:

  • coriandoli o simili
  • effetti scenici teatrali non pericolosi che non rientrino nelle categorie sopracitate di divieto
  • peluche e riproduzioni di animali e/o insetti

Riguardo le armi

Si ricorda ai partecipanti alla gara che intendessero portare con sé delle armi che è loro dovere denunciare preventivamente alla propria questura di appartenenza il possesso dell’arma e il percorso che effettueranno con essa.

Tali armi non potranno comunque essere mai e in nessun caso utilizzate sul palco o nel backstage, pena l’esclusione dalla competizione.

Metodologia di assegnazione dei premi

Al termine della gara la giuria si ritirerà per decidere il vincitore.

Ogni giurato dovrà tener conto dei seguenti parametri:

  • Somiglianza all’originale
  • Fattura del costume
  • Interpretazione
  • Scenografia
  • Accessorio
  • Presenza scenica

La somma di queste caratteristiche costituirà la base per selezionare il cosplayer vincitore.

Giuria e criteri di valutazione

La giuria è composta da personaggi di spicco del mondo del cosplay, oltre che da esperti e appassionati, tutti comunque competenti nelle varie tipologie di costumi che possono partecipare alla gara.

I giurati dovranno assegnare dei valori ad ogni cosplayer che sfilerà nella giornata di gara, questi valori dovranno essere assegnati con dei criteri precisi.

  • SOMIGLIANZA ALL’ORIGINALE

Con questo criterio di valutazione si vuol mettere in risalto il valore del cosplayer che più degli altri ha saputo realizzare un costume di difficile realizzazione, cercando di non tralasciare l’aspetto delle proporzioni e della somiglianza all’originale a favore di una più semplice realizzazione. Ad esempio un cosplayer che ha realizzata il costume di un guerriero “Nano” con una complessa e intricata armatura, ma che a impatto risulta longilineo, non potrà avere un valore alto in questa caratteristica.

  • FATTURA DEL COSTUME

Con questo criterio di valutazione si vuol mettere in risalto il cosplayer che più degli altri ha saputo creare un costume di difficile realizzazione e che più di altri si è contraddistinto per la qualità del proprio costume e l’attenzione per i dettagli. Fattori determinanti per l’assegnazione di questo valore sono: la fattura del costume (qualità sartoriale, cuciture, stoffe utilizzate, tecniche di costruzione, materiali utilizzati, ecc.), la cura per l’acconciatura e il make-up e la realizzazione di tutti i componenti. Se prendiamo l’esempio utilizzato sopra, lo stesso cosplayer che ha realizzata il costume di un guerriero “Nano” con una complessa e intricata armatura che a impatto risultava longilineo, ma che allo stesso tempo ha saputo realizzare fedelmente sia gli abiti sotto l’armatura che l’armatura stessa nonché l’acconciatura, potrà avere un valore alto in questa caratteristica.

  • INTERPRETAZIONE

Con questo criterio di valutazione si vuol mettere in risalto il cosplayer che più degli altri ha saputo, nell’arco di tempo a disposizione, interpretare più fedelmente il proprio personaggio. Una buona immedesimazione e recitazione (originale o re-interpretata), curata ma non noiosa, di una scena legata al personaggio rappresentato è il fattore determinante per l’assegnazione di un valore alto a prescindere dalla fattura del costume.

  • ACCESSORIO

Con questo criterio di valutazione si vuol mettere in risalto il cosplayer che più degli altri ha saputo realizzare non solo il costume del personaggio ma anche l’accessorio, imponente o stravagante che sia. Questo valore deve essere assegnato solo in base all’accessorio e non al resto del costume e/o all’interpretazione del cosplayer che lo utilizza. Un’ arma particolarmente imponente o ben realizzata, un oggetto ornamentale, un copricapo, una suppellettile particolarmente ben realizzata, sono possibili fattori di attribuzione di questo valore. Se prendiamo ad esempio lo stesso cosplayer che interpretava il “Nano”, il suo elmo o la sua ascia possono essere considerati accessori; nel caso in cui uno dei due sia acquistato, il valore da assegnare sarà intermedio, se lo sono entrambi il valore sarà minimo, se invece sono entrambi realizzati dal cosplayer il valore sarà massimo.

  • SCENOGRAFIA

Con questo criterio di valutazione si vuol mettere in risalto il cosplayer che più degli altri ha saputo distinguersi per la spettacolarità della coreografia messa in scena sul palco. In particolare vengono valutate la coordinazione dei movimenti, l’impatto visivo e la corrispondenza tra coreografia e base musicale. Prendiamo in esempio lo stesso “Nano” utilizzato fino ad ora: se durante la sua esibizione combatte contro un drago tra le valli rocciose e sul palco non ci sono né l’uno né l’altro, il valore dovrà essere minimo, se invece ha costruito un drago da infilzare e un fondale dovrà avere una valutazione più alta, se poi il drago si muove e cadono le rocce dovrà avere quella massima.

  • PRESENZA SCENICA

Con questo criterio di valutazione si vuol mettere in risalto il cosplayer che più degli altri ha saputo, a prescindere dalla fattura del costume e dei sui accessori, dimostrare che non serve solo interpretare il più fedelmente possibile il proprio personaggio durante la scenetta, ma bisogna essere il personaggio stesso. Un cosplayer che riesce a trasmettere solo con la sua presenza tutto quello che c’è da dire sul personaggio interpretato dovrà aver un valore. Pensate a come si comporterebbe il “Nano” che abbiamo utilizzato come esempio fino ad ora se incontrasse il presentatore della gara nella sua epoca e ambientazione; non uscire dal personaggio può essere un criterio per una valutazione massima di questa caratteristica.

Termine della sfilata competitiva

Al termine delle gare di selezione la giuria si ritirerà per decidere i vincitori.

La premiazione e l’assegnazione dei premi si svolgerà al termine di tutte le gare competitive previste dalla manifestazione che ospiterà la COSPLAY ITALIAN CUP.

Per quanto riguarda la Finalissima, alla fine della sfilata la giuria si ritirerà per decidere i vincitori.

L’organizzazione della COSPLAY ITALIAN CUP si riserva di apportare al presente regolamento modifiche atte a migliorare lo svolgimento della manifestazione.

La Finalissima

Il primo classificato di ogni Epic Cosplay Contest, che da ora in poi chiameremo “Finalista”, entra automaticamente a far parte della competizione finale che si terrà il 18 Settembre sul palco del teatro di Movieland (Parco tematico sul Lago di Garda) nella seguente modalità.

!! ATTENZIONE !!

Il Finalista dovrà partecipare alla finale ESCLUSIVAMENTE con il cosplay con cui è stato selezionato. NON E’ POSSIBILE cambiare personaggio o versione del personaggio. Sarà oltremodo possibile ARRICCHIRE il proprio Cosplay, aggiustarlo, sistemarlo, aggiungendo dettagli, accessori e scenografie. E’ POSSIBILE cambiare e/o migliorare l’esibizione.

Il Finalista avrà diritto a 2 giorni presso il parco offerti da Epicos e i propri partners secondo questo programma:

SABATO 16 SETTEMBRE

  • Arrivo al Caneva World Resort, giornata libera per visitare il parco e le sue attrazioni
  • Cena presso il Medieval Times del resort.

DOMENICA 17 SETTEMBRE

  • Accesso al parco dalla mattina per la preparazione e gli shooting fotografici nelle location del parco.
  • Ore 15 Gran Finale sul palco del teatro di Movieland.
  • Cena presso il Rockstar Restaurant del resort.

Epicos e i propri partners si impegnano a coprire le spese di partecipazione composte da:

  • Ingresso al Parco per il Finalista per Sabato e Domenica.
  • Cene presso Medieval Times e Rockstar Restaurant.

Non sono comprese nei rimborsi:

  • Spese di viaggio per raggiungere il Caneva World Resort.
  • Eventuali pernottamenti
  • Tutte le altre spese al di fuori della suddetta lista.

Per eventuali accompagnatori è previsto esclusivamente l’ingresso omaggio al parco per entrambe le giornate e un prezzo scontato per le entrambe le cene. 

Sarà inoltre previsto uno staff di esperti messo a disposizione da Epicos per la preparazione e salita sul palco di ogni Finalista ed un locale adibito a camerino/magazzino per la preparazione alla finale.

Il Premio

Il Campione Italiano oltre a tale titolo vincerà un contratto di collaborazione della durata di un anno come Ospite e Giurato Cosplay in alcune delle principali fiere che affidano ad Epicos l’organizzazione dei contest. Il compenso di questa collaborazione sarà di 1000€ netti, esclusi eventuali rimborsi di trasferta, e verranno versati al vincitore entro il mese di Settembre dell’anno successivo alla vittoria.